Autore: Redazione
16/10/2018

Rai Pubblicità: per le serie tv offerta cross mediale tv e digital

Nella stagione 2017-2018 la fiction ha generato un ascolto medio di 5,3 milioni di persone; i titoli più valorizzati sono “I bastardi di Pizzofalcone”, “I Medici” e l’attesa “L’amica geniale”, on air dal 27 novembre

Rai Pubblicità: per le serie tv offerta cross mediale tv e digital

Una nuova tornata di fiction sta arrivando sulle reti Rai, a partire da domani con la terza serie di “Rocco Schiavone” e a seguire “I medici”, “L’allieva”, “L’ispettore Coliandro” e l’attesa “L’amica geniale” tratta dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante, presentata all’ultimo Festival di Venezia. Nella stagione 2017-2018 la fiction ha generato sulla Rai un ascolto medio di 5,3 milioni di persone (dati Auditel) con una copertura di oltre 9 milioni, e indici di gradimento fino al 93%. Rai Pubblicità ha creato per i titoli in arrivo una offerta cross mediale che interessa dalla messa in onda tradizionale all’offerta digitale tramite Rai Play, oltre ai contenuti extra messi a disposizione attraverso il digitale. L’impaginazione dei break parte dall’access prime time seguito da billboard e inviti all’ascolto, a cui si aggiungono tre break all’interno del programma e billboard più invito all’ascolto in chiusura. Tra le novità di questa stagione già introdotta con “Pechino Express” c’è l’intro break, una grafica ad hoc sinergica ai bumper di canale che evidenzia la comunicazione commerciale. La vendita è a puntata oppure con il modulo in abbinamento con altri canali come Rai Premium, Rai Movie e Rai4.

cast-rocco-schoavone-prima
Il cast di Rocco Schiavone
La nuova stagione di fiction

Parte domani su Rai2 la seconda serie in quattro puntate di “Rocco Schiavone”, interpretato da Marco Giallini, con un listino che va da un minimo di 44mila euro per i billboard da 4 secondi a un massimo di circa 247mila euro per un fuori break da 45 secondi. I 15 secondi vanno da 53.400 euro a 89.700 euro, mentre l’intro break vale poco più di 64mila euro nell’access prime time, e 82.800 euro durante il programma. E’ partito su Rai1 lo scorso 8 ottobre e finirà il 12 novembre “I bastardi di Pizzofalcone 2”: l’offerta va da un minimo di 104mila euro per il billboard a un massimo di 564mila euro dei fuori break da 45 secondi. I 15 secondi vanno da 144mila a oltre 205mila euro; gli intro break da 15” valgono 173mila e circa 190mila euro. Sempre su Rai1 dal 23 ottobre al 13 novembre va in onda “I Medici – Lorenzo il Magnifico”, un prodotto Rai e Lux Vide che si rivolge a un pubblico di alta qualità e viene proposto al mercato pubblicitario con prezzi che vanno dai 130mila euro del billboard ai 15 secondi da 270.500 euro, agli intro break da 216mila e 251mila, fino ai 744mila euro per i 45 secondi fuori break. Sull’ammiraglia Rai “L’amica geniale” arriva il 27 novembre con quattro puntate fino al 18 dicembre. L’offerta prevede un prezzo minimo a quota 104mila euro per il billboard, e l’applicazione dei due listini diversi dal 30 settembre al 1° dicembre e dal 2 al 22 dicembre per i break durante la trasmissione, il cui prezzo massimo è sempre quello applicato al fuori break da 45 secondi che nei due periodi si attesta rispettivamente a 587mila e 583mila euro. I 15 secondi si aggirano intorno ai 213mila euro e la massima tariffa per gli intro break si aggira sui 198mila euro. La seconda stagione de “L’allieva” invece arriva su Rai1 il 25 ottobre per sei puntate, mentre i nuovi episodi de “L’ispettore Coliandro” saranno su Rai2 dal 21 novembre al 12 dicembre.

La Prima della Scala

Il 7 dicembre invece su Rai1 andrà in onda dalle 17:45 la diretta di “Attila” di Giuseppe Verdi, l’opera che apre la stagione del Teatro alla Scala di Milano con la direzione di Riccardo Chailly e la regia di Davide Livermore. Secondo le rilevazioni Qualitel il gradimento del prodotto opera in tv arriva fino al 91%, con un 84% di voti che vanno dall’8 al 10. Gli ascolti si attestano mediamente sui 2,1 milioni di persone in tv, e 391mila persone in radio. Quest’anno la Prima sarà su Rai1 sarà preceduta da una serie di speciali quotidiani su RaiRadio3 a partire dal 26 novembre che culmineranno nella diretta radiofonica. L’offerta di Rai Pubblicità per la tv va da un minimo di 22.800 euro a u massimo di 110.880, mentre per la radio ci sono le iniziative speciali da 35.500 euro per 85 uscite, e la tabellare da 30 secondi da 2.400 euro.